Quando prendi la fatidica decisione di sposarti le cose da fare sono veramente tante!

Fissata la data,  c’è da scegliere  l’abito da sposa perfetto,  la location dei sogni,  una scenografia floreale che lasci tutti a bocca aperta e le fatidiche  partecipazioni di nozze.

Hai sentito dire spesso che gli inviti sono il biglietto da visita del tuo matrimonio. Ed è vero, perchè a seconda di quello che sceglierai i tuoi invitati capiranno lo stile del tuo matrimonio.

Ti stai certamente domandando qual è il modo migliore per fare la scelta giusta e NON quella sbagliata.

Ecco perchè ho scritto per te una guida che sono certa ti sarà utile  :

A cosa servono le partecipazioni:

La partecipazione di nozze serve prima di tutto a dare indicazioni, perciò deve contenere ben chiaro la data dell’evento, l’orario e la location. A proposito della logistica una piccola mappa potrà tornare veramente utile. Ti consiglio di allegare una vera e propria mappa piuttosto che inserire le coordinate satelittari. Non tutti gli invitati hanno dimestichezza con la tecnologia.

 La grafica:

La grafica è l’elemento più importante: dal libretto della messa al biglietto di ringraziamento della bomboniera tutto deve riprendere il tema e i colori del matrimonio per creare con le decorazioni una perfetta armonia.

Quante copie bisogna stampare ?

Per avere un calcolo del numero di buste, inviti e partecipazioni calcola il numero degli invitati e dividilo per due.

Quanto tempo prima bisogna ordinarle?

Se il progetto grafico è su misura due\tre mesi prima, se non lo è anche un mese prima, rispetto alla data di invio è sufficente.

Come intestarle?

NO alle abbreviazioni e NO ai titoli ( Dottore, Eccellenza ecc)

Le regole non scritte:

Esiste un galateo delle partecipazioni che puoi decidere di rispettare oppure no. Fino a qualche anno fa erano i genitori ad annunaciare le nozze ma negli ultimi anni molte coppie arrivano al matrimonio dopo qualche anno di convivenza e dunque questo passaggio sembra essere superfluo. Una buona regola per l’ospite è quella di rispondere al RSPV ma non ci contate troppo. Comunque è buona educazione inserire all’interno della busta una più piccola affrancata, in modo da dare la possibilità di comunicarvi la sua presenza, a chi lo volesse fare

Chi semina raccoglie:

Sapevi che esistono le partecipazioni “seminabili”? da piantare dopo averle usate manteranno vivo con una bella piantina,  il ricordo di una giornata fantastica.

Non riesci a scegliere la partecipazione adatta allo stile delle tue nozze? Fare una scelta definitiva ti manda nel pallone?

CONTATTAMI !❤