Quanto sono importanti i fiori in un matrimonio? Direi tantissimo!

Immaginiamo cosa sarebbe un altare spoglio, una sposa senza il suo romantico bouquet o una bella tavola senza il complemento dei fiori. Con la loro spontanea bellezza, i fiori donano al matrimonio fascino e freschezza.

Forme ogni volta sorprendentemente diverse, si uniscono a colori a volte delicati e a volte accesi per un risultato sempre unico ed originale.

Come orientarsi nella scelta ?

1)  Tenete ben presente che i fiori devono riflettere il gusto e la personalità degli sposi. I fiori hanno un loro linguaggio e un significato simbolico ed emotivo. Il vostro matrimonio rappresenta una magnifica opportunità di riflettere ciò che siete, oltre che celebrare una nuova vita insieme. Per questo motivo, anche se vi sono stati consigliati, sentitevi liberi di dire di no, ai fiori che non vi piacciono.

2) Devono seguire il tema scelto, ma tenete presente che ci sono fiori che stanno bene veramente con tutto come le rose, le ortensie e le peonie.

3) I fiori conferiscono il tocco finale e creano una vera e propria scenografia: archi meravigliosi per la celebrazione del rito, stupefacenti flowers walls e flowers cake. Se desiderate un matrimonio veramente fuori dall’ordinario, vi suggerisco di farci un pensierino.

4) Fissate un budget e rispettatelo. Per riuscire nell’impresa stilate due liste. La prima, quella degli irrinunciabili comprenderà il bouquet da sposa, le boutonniere per lo sposo e i testimoni, i fiori per le damigelle (se ne avete), e naturalmente gli allestimenti floreali per la cerimonia ed il ricevimento. La seconda, sarà una wish-list, con mazzolini di fiori per omaggiare le invitate, coriandoli di petali da spargere al passaggio degli sposi, scenografie particolari.

5) Stabilite una palette dei colori e fatevi consigliare sugli accostamenti più appropriati. Se è vero che i fiori sono tutti bellissimi, tuttavia è molto importante considerare lo schema cromatico di una composizione, perchè questa risulti visivamente equilibrata e viva.

6) E’ vietato risparmiare sul bouquet della sposa. Non necessariamente va coordinato all’abito, anche se è preferibile, e può presentare tonalità del tutto particolari. Ogni sposa deve scegliere secondo il gusto personale e valutare i fiori che più si armonizzano con il proprio portamento. E’ consigliabile evitare composizioni rigide, che nascondono strutture artificiali e preferire creazioni floreali morbide e naturali. ( vuoi saperne di più sul bouquet da sposa? ( leggi qui)

7)  Il  bouquet delle damigelle, deve avere una forma graziosa e colori non troppo appariscenti. In alternativa al bouquet, se le damigelle sono  piccole, potete decidere per una piccola cesta con dei petali, da distribuire al passaggio della sposa, o per una deliziosa coroncina sulla testa.

8) Evitate i fiori troppo profumati per il centrotavola. Il loro profumo potrebbe disturbare gli ospiti seduti a tavola.

Vi lascio un piccolo glossario dei fiori. Fatevi ispirare dal loro significato, oltre che dalla loro bellezza.

Piccolo glossario “emozionale”

Rosa: a seconda del suo colore può esprimere: grazia ed eleganza (rosa), seduzione (arancio), purezza ed innocenza (bianca).

Ranuncolo: bellissimo e tenero fiore, ideale per le feste in primavera, esprime bellezza, malinconica e fascino.

Protea: un fiore trasformista, che incarna l’idea di eleganza.

Peonia: è il fiore più amato e sta bene con tutto. Esprime grande timidezza, amore, affetto e grande prosperità.

Tulipano: è il fiore simbolo del vero amore eterno. Augurale di un felice matrimonio.

Ortensia: esprime gratitudine per l’amore ricevuto.

Mughetto: un fiore amatissimo per i bouquet da sposa. Esprime purezza, verginità e felicità. Un fiore prediletto dalle spose.

Camomilla: Dall’aspetto tenero, è un fiore tenace e dura tantissimo. Nel linguaggio dei fiori, esprime forza nel combattere le avversità.

Margherita: Un fiore che esprime purezza, innocenza, natura gentile. Bellissimo sempre, anche in un semplice barattolo di vetro, fa la sua figura.