fbpx
logo2022footer

Come gestire il budget del matrimonio: 5 consigli utili per non commettere errori

consigli utili per il budget del matrimonio

Non sarà molto romantico parlare di budget quando ti stai per sposare, ma è senza dubbio molto importante affrontare questo discorso, prima di prendere qualunque decisione sull’organizzazione del matrimonio.    

Non sai quante volte le coppie di sposi,  arrivano in last minute nell’organizzazione del matrimonio per mancanza di tempo e per la fretta di concludere alcune scelte anche importanti, si ritrovano  a spendere molto più di quello che avevano previsto. 

Affidarsi ad una wedding planner ti assicura una giusta ripartizione e un ottimo controllo  del budget, ma nel caso in cui vogliate fare da soli, questo articolo fa per voi.  

Leggi anche: Cosa chiedere ad una wedding planner: 5 domande per scegliere quella giusta.

1. Inizia dal budget plan

 Creare un budget plan per il tuo matrimonio ti salverà dall’ansia dell’organizzazione e dallo stress delle spese. Inoltre eviterai di renderti conto solo alla fine, di aver sforato e di parecchio, il budget per il vostro matrimonio.

Per pianificare al meglio il proprio budget plan cerca di immaginare che tipo di matrimonio vorresti avere: 

  • un ricevimento elegantissimo e formale?
  • una festa allegra in un casale di campagna?
  • un ricevimento modaiolo in un loft?

Capire che stile dovrà avere il tuo matrimonio, ti sarà utile per individuare tutte le voci di spesa che dovrai affrontare. Un  ricevimento elegantissimo in una location di lusso richiederà un budget molto diverso da quello richiesto per un ricevimento informale in un casale di campagna.

2. Il budget per la location e il catering prima di tutto

Location e catering sono le voci di spesa che più di ogni altro incideranno sul vostro budget.  

Se hai deciso di non  rivolgerti ad una wedding planner anche se la sua esperienza potrebbe esserti di grande aiuto, accertati dei servizi che la location comprende nel prezzo e quelli che invece dovrai pagare a parte.

Se la location ha il servizio di ristorazione interno, chiedi quali tipologie di mise en place sono comprese nel prezzo . E nel caso in cui nessuna di queste fosse di tuo gradimento considera che dovrai aggiungere come voce di spesa anche il materiale ( piatti , bicchieri, posate ) da noleggiare.

Controlla che il catering includa nel menù la torta nuziale e se vengono considerati come extra, angoli particolari del buffet degli aperitivi ( angolo delle ostriche, del sushi, crudi di pesce ) o sweet table e confettate.

Se avete previsto un dopocena con DJ set, chiedete il costo dell’open bar.

3. Il Fotografo e il Videomaker  

Dopo il catering e la location, la scelta più impegnativa riguarda il fotografo e il video maker

Se pensate che dopo la festa, quello che rimarrà, a ricordare le emozioni vissute, saranno le foto e il video  la scelta deve essere ben ponderata. Un consiglio che mi sento di darvi è di diffidare se un prezzo è troppo basso. Suggerirei piuttosto di guardare con attenzione i lavori svolti , leggere le recensioni degli sposi che vi hanno preceduto e di chiedere  un piccolo servizio prematrimoniale.

Io lo faccio fare sempre alle mie coppie e per un motivo molto importante: creare il feeling giusto tra i futuri sposi e il fornitore che, più di ogni altro, sarà al loro fianco nel giorno più importante della loro vita.

4. Altre voci di spesa da prevedere nel budget del matrimonio 

Quali sono le altre voci di spesa che incidono maggiormente sul budget del matrimonio ? 

  • Abito da sposa: In tutti questi anni di lavoro come wedding planner è capitato spesso che le future spose scegliessero un abito con un costo più alto rispetto a quello stabilito. Quella dell’abito da sposa è una scelta importante e di certo non si può rinunciare all’abito da sposa che si è sognato sin da bambine. Se il prezzo è più alto di quello previsto, diventa fondamentate fare una ripartizione dei costi delle altre voci di spesa,  per compensare la cifra spesa e  non sforare il tetto del budget previsto. 

Leggi anche : Come scegliere l’abito da sposa adatto: miniguida alla scelta

  • Allestimento floreale:  è una di quelle voci che incide molto sul budget complessivo del matrimonio. Per arginare la spesa, suggerisco di chiedere sempre allestimenti con fiori di stagione e di produzione locale. 

Leggi anche: Fiori per il matrimonio : 8 consigli per  scegliere l’allestimento ideale

5. Budget del matrimonio: le voci nascoste  

Ci sono alcune voci di spesa che spesso non vengono comprese nel budget del matrimonio. Quali sono? 

  • spese di trasferta: chiedete sempre ai fornitori in caso di trasferta se è prevista una spesa aggiuntiva per il viaggio, il pernottamento e vitto.
  • extra time: definite con tutti i fornitori gli orari di inizio e fine di un servizio e se è prevista una soglia di tolleranza sugli orari.

Conclusione

E’ chiaro che le percentuali di spesa possono variare a seconda del tipo di matrimonio.

Ad esempio ci sono coppie per le quali la scenografia floreale riveste una grandissima importanza ed altre invece che non la considerano affatto. E così per tutte le altre voci del budget.

Non dimentichiamo che ogni matrimonio è una storia a se e per questo motivo ti suggerisco di procedere per gradi e di:

  • fare i conti:  stabilendo un tetto massimo che non vuoi superare 
  • stabilire delle priorità: separando bene quello che non può mancare da quello di cui puoi fare a meno.
  • provare a risparmiare : limando eventuali costi superflui 
  • controllare l’andamento delle spese ed esercitare una funzione di controllo con la  creazione di un foglio excel , suddiviso in colonne in cui inserire il genere di spesa, il costo preventivato e la spesa effettiva. Non mancare di aggiornarlo costantemente per avere sempre tutto sotto controllo!

 Temi di sbagliare la gestione del tuo budget?

Contattami e ti aiuterò a  gestire al meglio il budget del tuo matrimonio. 

Tags:
Condividi:
× Come posso aiutarti?